domenica 8 giugno 2008

LA SALUTE DI BERLUSCONI CONDIZIONA LA POLITICA ITALIANA


E' svenuto un'altra volta. Il Corriere della sera ne parla in terza, Repubblica spara la notizia in prima pagina. Sarà perchè le aspettative sono diverse.
Il malore di Berlusconi, però, rilancia una delle grandi incognite della politica italiana.
La salute del premier è in grado di condizionare la marcia trionfante del centrodestra italiano?
AN e FI si stanno sciogliendo e sono in quella fase nel quale il nuovo non è ancora nato, ma il vecchio è già defunto.
Fini è diventato la terza carica dello Stato, ma il suo riposizionamento è ancora lungo, lunghissimo ed è difficile che possa nell'immediato futuro ereditare il basto del comando da Berlusconi, semprecchè sia in grado di farlo.
La faccia pulita di Casini non appartiene più al centrodestra e quella di Formigoni è rimasta in Lombardia.
Insomma, dopo di lui il diluvio? Questo è il limite della politica odierna.