martedì 16 dicembre 2008

Sicilia, Paternò: Il Forum dei Cittadini




(CLICCATE SOPRA LA FOTO PER INGRANDIRLA)


Vogliamo oggi dare risalto ad alcuni commenti dei tanti lettori che ci hanno scritto, dopo il caso Carmelo Frisenna, dei quali abbiamo fatto una selezione.

Notiamo tanta sensibilità rispetto al tema che ha fortemente sconvolto la città e la politica cittadina. Finalmente, anche se velati dall'anonimato, molti cominciano a discutere.

Abbiamo deciso di aderire all'invito di tanti che ci hanno sollecitato a fare una pubblicazione unica per fine anno dove sono contenuti gli articoli e tutti i commenti agli stessi, per raggiungere anche coloro che con il web non hanno molta dimestichezza.

Inoltre è probabile una nostra collaborazione con "SESTARETE - Primo TG", per la cronaca e i commenti politici che attengono alla città di Paternò.

Un'ultima notazione, il lettore che si firma il Cambiamento, è il titolare di un blog (del PD) che troverete sulla rete.

Buona lettura.


costante ha detto...

Salvo Torrisi tutto qui quello che sa fare. Sarebbe costui quello che dovrebbe riscattare il nostro comprensorio, è peggio di quel comunista che era al parlamento prima di lui, almeno il "rosso" non ci ha fatto fare brutte figure (e nemmeno belle).

Arsenio La Pinna ha detto...

Tutti sanno, compreso quelli chi scrivono in questo blog, che Failla non è mafioso. Chi sostiene il contrario non conosce la vita e la storia di Failla o è una carogna.
Però, l'inerzia di questo sindaco e la sua più totale incapacità ad assumere provvedimenti seri, non di facciata, mi infastidisce parecchio.
Fosse pure per uno scatto d'orgoglio, potrebbe azzerare tutta la giunta, sostituirla con uomini di sua escliva fiducia, per sottrarre l'amministrazione della città alla lottizzazione dei partiti.
Certo, si assumerebbe da solo la responsabilità dell'azione politico-amministrativa, ma sarebbe un segnale forte, rassicurante per i cittadini che ascoltano solo discorsi di circostanza.
Sarebbe un'azione innovativa, segno di una decisa volontà di cambiamento, un forte desiderio di riscatto.
Ma Failla "u scunghiudutu" sarebbe mai capace di questo ?
Potrebbe mai ricevere questo suggerimento dall'Onorevole ....

Atta sicca ha detto...

Caro Venora,
tutti ti conoscono come uomo equilibrato e di grande mediazione.
Ma la politica può diventare un verme corruttore che consuma i più sano principi.
Il tuo appello alla "alda alleanza" può essere preso sul serio solo se preceduto da una rivoluzione di regole e di uomini nel tuo partito.
Sono anch'io convinto della strumentalizzazione di basso livello del centro sinistra. E sono convinto che sulle vostre ceneri non costruiranno nulla.
Ma non puoi fermarti al manifesto. Devi esigere un nuovo sistema di regolare e di selezione degli uomini nel tuo partito, sola causa dei più recenti accadimenti.

Valentina ha detto...

Venerdì sera abbiamo assistito ad un consiglio comunale straordinario alquanto penoso, salvo l'intervento del consigliere Mangano che ha ammutolito tutti per l'altezza delle argomentazioni e la serietà delle questioni affrontate!l'intervento del Sindaco è stato a dir poco pietoso...Ha parlato un'ora e non ha detto praticamente nulla, se non che si tratta di fatti personali, che l'amministrazione non c'entra nulla, che la giustizia farà il suo corso e blà blà blà blà...mezz'ora di attacchi senza senso all'opposizione ed un malore a chiudere lo spettacolo.

Intanto l'On. Torrisi veniva trascinato a forza in parlamento a fare un'interrogazione che lui non voleva affatto proporre!!!

COLOMBA BIANCA ha detto...

CHISSA' QUALI RISVOLTI ANCORA AVRA' TUTTA LA VICENDA CHE PARTE DAL BLITZ MA CHE SI SVILUPPERA' ALL'INTERNO DEL COMUNE DOVE LE ILLEGALITA' SONO STATE GIA' DENUNCIATE ED IL SINDACO E GLI ONOREVOLI SANNO PERFETTAMENTE MA FANNO GLI GNORRI DANDO UNA INTERPRETAZIONE MANICHEA DI UNA QUESTIONE TERRIBILE. VEDRETE CHE SUCCEDERA'.

anonimo da turri ha detto...

come potete ancora scusare il comportamento del sindaco, che senza dubbio non è mafioso e nemmeno disonesto su questo anch'io ci metterei la mano sul fuoco, ma il suo comportamento di lasciar passare le illegalità per motivi strettamente politici è giustificabile? Avete dato un'occhiata in giro ed avete visto com'è diffusa l'illegalità a Paternò e quali messaggi sono passati in questi ultimi anni? sicuramente il più pericoloso è quello che se sei amico di qualcuno che attualmente sta al potere sei impunibile e tutto è possibile. Senza contare che il comportamento del primo cittadino in alcuni casi è stato di assoluta irresponsabilità ed ha esposto alcune persone che hanno avuto il coraggio di denunciare fatti e misfatti a grossi pericoli. Inoltre una riflessione a cui tutti non dobbiamo sottrarci e di conseguenza rispondere alla seguente domanda: per cosa di importante dovrebbe essere ricordato il nostro primo cittadino e le sue giunte? forse solo per essersi messo in mutande perchè qualcuno in alto goliardicamente lo ha voluto.

Primularossa ha detto...

Adesso l'On.le Torrisi lancerà il governo di salute pibblica per la città tanto a rischio. Questo traspare dal suo intervento nel dibattito televisivo, tutti assieme, così la propria posizione si rafforza. E quei cretini dei miei compagni sono capaci di dare una mano a risolvere le questioni del centrodestra in ginocchio. Ecco perchè la sinistra qui non vince mai, oltre a non ricevere i voti di mafia non ha senso strategico politico complessivo.

il sognatore ha detto...

non capisco come le altre forze politiche cittadine mi riferisco alla stessa AN , alla sinistra e soprattutto al MPA (di cui apprezzo e non solo il sottoscritto, visto che lo stesso Lombardo lo tiene in grande considerazione il massimo rappresentante cittadino Mimmo Galvagno), non esigano chiarezza, forse perchè sono ancora increduli che tutto ciò sia stato "possibile" sotto gli occhi di tutti in un paese cosiddetto "normale", oppure anche loro non la raccontano giusta. Quindi è sicuramente necessaria la chiarezza, è necessario prendere le distanze e non appellarsi a difese di casta, tanto, non pagano più, i cittadini devono sapere di chi si possono fidare e non devono dire" tantu sunu tutti i stissi", non può essere così, poichè, se così fosse ha ragione robespierre che asserisce, da tempo, che ci vuole soltanto la ghigliottina, anche se nel mucchio, cadranno anche le teste delle persone sbagliate.
Occorre C h i a r e z z a e C o r a g g i o.

PLINIO IL GIOVANE ha detto...

E si caro Mastino, immaginiamo se l'assessore in questione, che non citiamo per garantire un normale funzionamento del metabolismo basale, si fosse dimesso se non adeguatamente minacciato di rimozione forzata per la contingenza del momento. Failla e Torrisi hanno inteso liberasrsi di una palla al piede. Di uno che è stato il generatore del perturbamento istituzionale, prima da consigliere poi da assessore. E chissà se non lo hanno nominato assessore proprio per toglierselo dalle palle prima o poi? E non è stato neppure difeso dal deputato Limoli,che in questi anni lo ha protetto anche contro il buon senso.
Certo questo vuol dire che c'è ancora un forte pericolo attuale di interventi esogeni alla politica. Perchè non solo hanno rimosso il "decuius", ma hanno anche trasferito con maestria chirurgica alcuni funzionari ingombranti rispetto a questa stagione di grandi pulizie, che si relazionavano col suddetto che non nominiamo per ragioni d'igiene.

Il Cambiamento ha detto...

Il Partito Democratico Paternese ha organizzato un comizio per oggi per chiarire ai cittadini quello che sta succedendo realmente in questo paese e per denunciare a gran voce la collusione politica mafiosa ormai insita nella gestione della città!Il comizio è stato ufficialmente rinviato (boicottato??) per i festeggiamenti della Santa Patrona che non si sono potuti fare giorno 3 a causa del mal tempo. Viva S. Barbara!

Per Emilio 20: succede che dopo l'arresto dell'assessore Carmelo Frisenna perchè organico ad una cosca mafiosa, giungono adesso le dimissioni di un altro assessore, sempre di forza italia, Giovanni Leone, rinviato a giudizio per tentata violenza privata aggravata e continuata. Il Sindaco Failla lo fa dimettere per "motivi familiari" e poi gli esprime piena slidarietà!!! Sveglia Paternò!Sveglia!!!

adomex ha detto...

Così come ho detto qualche giorno fa "CREDO PER CAPIRE, NON CAPISCO PER CREDERE".Come i misteri della fede. Se hai la fede credi senza porti tante domande e soprattutto non eserciti la speculazione intellettiva. Qui che di fede non si tratta, puoi solo rassegnarti ad una classe politica che pur di conservare il potere e mantenere le posizioni personali acquisite, fanno a botte con la propria coscienza. Andrea lodato nell'articolo pubblicato sulla Sicilia il giorno dopo del blitz, diceva che il paese "smurmurava" sulle qualità personali di qualcuno. Solo laclasse politica locale non sentiva il brusio, ma nemmeno quella più alta che ha dettato le regole del concorso alla carica di assessore. "Chi prende più voti amministra". Un grande senso di responsabilità nei confronti di Paternò.Ma la cosa più grave, come qualcuno ha sottolineato, è che il Sindaco, supinamente subisce le scelte dei partiti senza nessun senso critico nei confronti della scelte, che altri fanno, per i nomi dei suoi collaboratori. E non volgiamo, in questa sede, parlare di altri che hanno alte e più gravi responsabilità politiche date dal ruolo rivestito.

primularossa ha detto...

Egregio adomex, devo dirti con sincerità che il clima dove è maturata la decisione dell'incedio delle macchine, la tua e quella di Ciancitto, è questo. Solo gli imbecilli non se ne rendono conto. Ma le autorità hanno fatto svolgere le elezioni comunali dopo sei mesi, facendo partecipare alla competizione anche i mandanti diretti o indiretti che siano stati. Ecco perchè un cittadino come me si disorienta. Meglio Condorelli (che non stimo affatto) e la sua accozzaglia.... a questo punto !!!

MASTINO ha detto...

«Nessuno sa o vuole ascoltare!».

Questa è la solita, amara, constatazione che solo dopo, l’uomo, costretto dagli eventi alla saggezza, riesce a fare. I “saggi” dei nostri tempi moderni dovrebbero sapere che, a volte, è utile elargire qualche consiglio, anzi doveroso. Infatti gli antichi “saggi romani”, come sappiamo, si divertivano sia con le persone comuni, sia con i potenti e non interferivano su come questi governavano il mondo, perché tanto sapevano che sarebbero rimasti sempre “saggi liberi”,….. allora.

italo ha detto...

Sapere che al mondo (soprattutto a Paternò) esistono delle persone come te Robespierre che ancora oggi credono al futuro ed hanno il timore di insegnare ai propri allievi i cattivi esempi che la vita quotidiana ci offre, ci riconcilia con la vita e fa sperare in un domani migliore, in cui non siamo soli in pochi a sperare, ed a comprendere che veramente non si capisce più nulla date le innumerevoli commistioni (come tu denunci) che esistono e che confondono il cittadino. Quello che più stupisce è che chi dovrebbe intervenire ( e nel tuo commento la schiera e ben nutrita) non soltanto non arrossisce ed isola ( denunciare sarebbe utopia) il delinquente di turno, ma addirittura per paura o per vigliaccheria ( ma solo perchè tale caso non lo riguarda) osa ancor oggi affrontare i problemi seri di una città moribonda, con chi della città, nulla importa se non quello di abusare, del proprio ruolo istituzionale, per i suoi interessi particolari. Mi trovi d'accordo su tutto Robespierre, anche se i processi sommari io non li vorrei fare, auspicherei che le forze sane (e sicuramente tu ne fai parte) abbiano il coraggio di prendere a calci in culo tutti i responsabili del degrado di questa città da qualsiasi parte si trovino, anche, perchè tutti, in città, sanno chi ha provocato tale abisso e come da anni non provino nemmeno ad uscirne fuori. Sencondo te per incapacità, perchè sono demotivati o perchè come si dice in giro " ù chiù megghiu avi a rugna" ?