mercoledì 14 maggio 2008

SICILIA: ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2008


Dopo Tuccio Aiosa (PdL) e Rossella Puglisi (UDC), candidati alle provinciali, di cui avevamo parlato giorni fa, un cavallo di razza, del MpA, si prepara per le provinciali.
Mimmo Galvagno,
Presidente dell'ATO3 SimetoAmbiente, scende in campo.
Una candidatura eccellente per un ruolo importante da rivestire in Consiglio Provinciale.
Registriamo l'apprezzamento per tale candidato anche da parte del PdL. In un nostro colloquio con un deputato del Popolo della Libertà, parlando del panorama sconfortante e mediocre della politica degli EE.LL. della provincia, salvo rarissime eccezioni, ci affermava, il deputato, che la riuscita di Mimmo Galvagno "potrebbe essere il tassello per potere coordinare le forze politiche del centrodestra, ed iniziare un dialogo diverso, nuovo rispetto a quello avvilente cui si assiste quotidianamente. Potrebbe essere il volano per fare salire la qualità degli interventi nel territorio. Una scelta qualitativamente eccellente, questa, che esula dal marasma delle candidature che fioccano senza un perchè, senza alcuna prospettiva e nessun substrato culturale".
Avevamo fiutato bene, i partiti stanno mettendo in campo le forze migliori, lo avevamo detto.
Con questa potenza di fuoco la coalizione del centrodestra farà man bassa di seggi, assisteremo ad un altro 60% ed oltre di consensi sia alla Provincia di Catania che al Comune.
Ci pare che la sinistra non abbia la forza di riemergere, non hanno uomini da spendere, solo surrogati di candidature per una ulteriore e sicura sconfitta.
Archiviata questa ultima consultazione elettorale, vi saranno 5 anni in cui, senza lo stress elettorale annuale, si potrà e si dovrà amministrare in nome della qualità e del fare, questa terra ne ha bisogno. Finalmente si potrà tornare alla politica, e non ci meravigliamo che i partiti stiano mettendo in campo non solo chi possa raccogliere consensi, ma anche e soprattutto gli uomini migliori per una prospettiva di seria amministrazione. E questa ne è la prova.