venerdì 22 febbraio 2008

CANDIDATI !!! TUTTI DEVOTI TUTTI ...... DI VELTRONI

Veltroni annuncia ufficialmente il capolista per il Partito Democratico alla Camera nella circoscrizione Lazio 1, che include la citta’ di Roma: Marianna Madia. Chi? Marianna Madia, ho detto. E chi e’? Domanda difficile; perche’ Marianna Madia, in pratica, non e’, apparentemente, nessuno. Nella sua disperata rincorsa dell’antipolitica, Veltroni, dopo aver imbarcato Di Pietro, cerca di contrastare il risentimento popolare, contro ‘i soliti noti’ candidando una ragazza qualunque, ventisettenne, sconosciuta: alla quale non potremo cosi’ contestare di scaldare gli scranni del parlamento da una vita; fuori i Ciriaco De Mita, dentro le Marianna Madia. Perche’ avere una storia, in Italia, significa essere compromessi, quale che sia la propria storia. Il Partito Democratico e’ il partito del cambiamento, dei giovani, delle donne: allora ecco una giovane donna senza una storia, for a change. La strategia, fin troppo ovvia: la qualita’, come dimostrano le presidenziali americane, e’ molto piu’ difficile da comunicare della novita’.

Peccato pero’ che Marianna Madia Veltroni non l’abbia trovata in fila al supermercato: no, Marianna Madia e’ la figlia di Stefano Madia , attore prestato alla politica, consigliere comunale a Roma con una lista civica per Veltroni, fino alla morte del dicembre 2004. Insomma Marianna Madia e’ l’orfana di un amico di Veltroni. Non sorprende che il buon Walter si sia sentito in dovere di prendersi cura della figlia dell’amico morto - quando poi c'e' di mezzo il cinema... La bella Marianna lavora alla Presidenza del Consiglio: apparentemente alla segreteria tecnica dell’Osservatorio per la piccola e media impresa, con un contratto di consulenza, in realta’ mi dicono che la Dr.ssa Madia lavori alla segreteria di Enrico Letta – cui e’ legata anche attraverso l’Agenzia Ricerche E Legislazione, fondata da Nino Andreatta, che adesso e’, appunto, nell'orbita di Letta – ed e’ proprio grazie a questa non meglio precisata collaborazione con l’Arel che i media potranno presentarla come giovane economista. Marianna Madia, cura e conduce con Minoli alla RAI una trasmissione su questioni ecologiche ed energetiche, eCubo. Quante cose.......... e poi è anche una bella gnocca, che non guasta mica.

Quello che non troverete da nessuna altra parte, però, e’ questo: Marianna Madia non e’ solo giovane, donna, figlia di un amico morto di Veltroni, e collaboratrice di Enrico Letta, Marianna Madia e’ anche la fidanzata del figlio del Presidente della Repubblica, Giulio Napolitano, quarantenne professore di diritto pubblico all’Universita’ della Tuscia.
Bravissimo Veltroni un rinnovamento con maestria chirurgica plastica, fuori i vecchi, anche se hanno meriti, dentro i giovani, ma non sconosciuti, bensì di sistema. Non conta l'età, ma l'intelligenza.