venerdì 11 gennaio 2008

Unicredit: Leanza, o cambia o Sicilia dismette partecipazione


"Unicredit sia rispettosa di quanto deliberato dal Cda del Banco di Sicilia e prenda atto delle scelte effettuate. Dal canto suo la Regione faccia valere le sue prerogative difendendo l'azione e la dignità dei suoi rappresentanti". Lo afferma il vicepresidente della Regione siciliana e segretario regionale del Movimento per l'autonomia Lino Leanza.

"In caso contrario - aggiunge Leanza - non resterebbe che dismettere la partecipazione. Di una banca che della Sicilia portasse solo il nome, i Siciliani, infatti, non avrebbero che farsene in quanto sarebbero costretti a prendere atto di una compiuta colonizzazione a cui non potrebbe che seguire la revoca della fiducia e soprattutto dei propri risparmi".