giovedì 15 novembre 2007

Fini si aggiorna: gioia a chi molla!


A bilanciare le angosce che arrivano dalla Birmania o dal Pakistan (Iraq e Kabul ormai non fanno più notizia), i mezzi di informazione ci fanno sapere che l’onorevole Fini aspetta una bimba dalla sua nuova compagna. A dicembre.
Auguri, tantissimi, alla nuova coppia.
E se si trattasse di una persona qualunque mi fermerei qui, anzi non ne parlerei nemmeno, ritenendo buona regola stare lontani dalle faccende personali e private.
Ma se ciò accade a uno che pretende - e anche pesantemente, e irridendo, e alludendo - di insegnarmi come debbo condurre la mia vita familiare, beh, allora da dire c’è parecchio.
L’onorevole Fini, ce lo ricordiamo tutti, al Family day di maggio ha orgogliosamente testimoniato per il modello di famiglia che è nel cuore di Benedetto e di Ruini, con fervore tale da essere annoverato tra i "diletti figli" dai due eccelsi prelati. Gli altri, se ricordo bene, sarebbero Berlusconi e Casini, che solo qualche giorno fa ha regolarizzato, più una nutrita pattuglia di abitanti della casa delle libertà (appunto).
Ora, se i conti si fanno ancora come una volta, essendo previsto il lieto evento per dicembre (e già si apparecchiano rotocalchi, verissimi e vite in diretta, immagino), vuol dire che l’augusto concepimento è avvenuto a marzo, quando il difensor familiae era ancora accasato con un’altra.
E quindi all’epoca della meravigliosa e trionfale esibizione, 12 maggio 2007, a favore della famiglia comediocomanda si barcamenava con due diverse signore.
Come persona mi va benissimo, è una scelta sua.
Ma, come politico, ci ha preso per il culo: Diceva una cosa e pensava e faceva esattamente l’opposto.
Adesso, onorevole Fini, i suoi seguaci, quelli duri e puri, quelli del boia chi molla, a quando debbono credere di quello che lei dice?
Perché lei, e si vede, è uno che molla. E di brutto, pure