venerdì 23 novembre 2007

Un genio, ma ora ci stupisca ancora di MARCO ZACCHERA deputato di AN


Caro Cavaliere, mi permetta: lei è un genio. Lo dico sul serio e credendoci, non per sfottò. Otto giorni fa lei era nei guai: aveva promesso che Prodi sarebbe stato sconfitto sulla legge finanziaria ed invece quei senatori che le avevano garantito l'appoggio l'hanno presa in giro; aveva costretto la Cdl ad una posizione "soft" per non dare la scusa a Prodi per chiedere la fiducia ma la sinistra non si era spaccata, Fini era sulla cresta dell'onda convincendo più di lei sul tema della sicurezza. Ma ecco il colpo di genio di piazza San Babila: "Cucù, Forza Italia non c'è più, si cambia la scena, chi vuole stare con me bene, altrimenti si arrangi." Lei ha un grande merito: "fiuta" la gente, vende il prodotto, raccoglie gli applausi, incassa i voti. Sul breve termine è geniale, imbattibile, unico.