domenica 9 dicembre 2007

A.N. - Assemblea Nazionale ... siete tutti d'accordo??? (klikka qui per il filmato)

Il presidente di An, Gianfranco Fini, ribadisce la sua contrarietà alla legge elettorale delineata dal "Vassallum", che non prevede di dichiarare le alleanze prima del voto, e annuncia che il livello di opposizione a una tale riforma potrà arrivare all'ostruzionismo. "Il "Vassallum'"- afferma Fini aprendo l'assemblea nazionale di An - è un'autentica legge truffa, che porterebbe a gravi conseguenze nella reale rappresentatività del Paese".

"Tra le tante insensatezze Berlusconi ha detto che dobbiamo essere uniti, non dobbiamo dividere il centrodestra. Ma come intende garantire l'unità del centrodestra se considera chiusa la fase del bipolarismo?". Il presidente di Alleanza nazionale, Gianfranco Fini, dal palco dell'assemblea del partito si rivolge direttamente al leader di Fi con dei "quesiti retorici ai quali spero risponda, anziché lanciare anatemi o minacciare gli alleati o gli ex alleati, come dice lui". "Se pensa di tenerci uniti - ha sottolineato Fini - facendoci confluire nel Pdl si sbaglia: questa non è unità, è annessione. Se pensa di garantire l'unità facendo l'asso pigliatutto degli elettori del centrodestra, grazie al Vassallum concordato con Veltroni, è meglio che se lo tolga dalla testa perché una legge siffatta in Parlamento non passerà mai".

"Noi - ha assicurato Fini - saremo intransigenti nel difendere il bipolarismo. Questa è la garanzia che dobbiamo dare al popolo del centrodestra. L'unità del centrodestra non viene raggiunta se daremo vita a partiti con le mani libere, l'unità del centrodestra comporta la difesa del bipolarismo. Noi continuiamo a credere nell'unità in attesa che Berlusconi risponda ai nostri quesiti politici".