sabato 15 dicembre 2007

Tar, nuovo schiaffo al governo: accolto il ricorso di Speciale


Dopo aver accolto il ricorso del consigliere Rai Angelo Maria Petroni contro la sua sostituzione in seno al Cda di Viale Mazzini, il Tar del Lazio dà un altro schiaffo al governo dando ragione all’ex comandante della Guardia di Finanza, Roberto Speciale, rimosso per incompatibilità col vice Ministro Visco sulla sostituzione degli ufficiali della Guardia di Finanza che indagavano a Milano sulla scalata Unipol-BNL.
"Dopo il pronunciamento del Tar che da ragione al generale Speciale, Visco dovrebbe dimettersi immediatamente”. Lo afferma Isabella Bertolini. Vicepresidente dei deputati di Forza Italia. “La destituzione del comandante della Guardia di Finanza è stato un atto illegittimo degno di un regime sudamericano. La revoca delle deleghe al viceministro a questo punto risulta un provvedimento inadeguato. Soltanto le sue dimissioni irrevocabili possono ristabilire serenità istituzionale. Il tentativo del governo Prodi di normalizzare anche la Guardia di Finanza è miseramente fallito. Il peggior esecutivo della repubblica – conclude Bertolini – colleziona un'altra penosa figuraccia."