mercoledì 19 dicembre 2007

Un'anziana contesta Prodi in piazza

LO PUO' DIFENDERE SOLO SUA MOGLIE

La signora Flavia tira fuori le unghie e difende il marito Romano Prodi. È successo in piazza Colonna, a Roma. La mite moglie del premier e una anziana e grintosa signora, evidentemente poco soddisfatta dell'azione del governo, sono state protagoniste di un piccolo battibecco
Prodi e la moglie stanno tornando a piedi a Palazzo Chigi dopo aver assistito al concerto di Natale nella chiesa di San Marcello in via del Corso. Arrivati in piazza Colonna, seguiti da cameramen e giornalisti, un'anziana e vispa signora, capelli biondi e pelliccia, apostrofa duramente i presidente del Consiglio: «Cosa ci stai a fare ancora? Perché vai ancora in giro? Devi andare a casa!». Prodi e la moglie continuano a camminare, quando la signora Flavia ha uno scatto: lascia il braccio del marito, inforca gli occhiali, fa inversione a U e si avvicina decisa alla contestatrice, chiedendo spiegazioni. Il tutto sotto lo sguardo sorpreso del premier, piuttosto interdetto di fronte a una situazione decisamente insolita.
Un attimo di tensione, la bionda anti-Prodi non vuole rispondere alle richieste di spiegazione della signora Flavia, che appoggia una mano sul braccio della rivale, come per trattenerla. A quel punto la reazione: «Non mi tocchi, siamo in democrazia e io dico quello che mi pare. Suo marito ci sta rovinando e deve andare a casa!». La signora Flavia a quel punto decide che può bastare e si riavvicina al marito. Che la accoglie sorridendo bonario, non senza manifestare una certa ilarità per la grinta improvvisa della moglie. I due si riprendono a braccetto e tornano a Palazzo Chigi.