martedì 4 dicembre 2007

LO STATO INCASSA, LA SICILIA S'INQUINA!


La questione energetica diventa ogni giorno più pressante. L'Italia importa energia a go-go dalla Francia, che la produce, facendo largo ricorso al nucleare. Da noi, paghiamo Adriano Celentano per venire a recitare in Tv le sue melensaggini contro il nucleare. Il nostro è, certamente, il Paese delle contraddizioni. Non parliamo poi della Sicilia. Dove viene raffinato il 42% della benzina consumata in Italia e dove transita il 44% del metano utilizzato nel Paese. Tutto questo ci fa ricchi, penserà qualcuno! Neanche per sogno! Perché i ricavi industriali della produzione di energia non restano in Sicilia, volano al Nord: dove hanno sede le grandi società petrolifere. E lo Stato incassa la parte più consistente del gettito d'imposta: circa 6 miliardi di euro all'anno! E alla Sicilia cosa resta? L'inquinamento, naturalmente! E, le accise? Sempre promesse, mai corrisposte! Così vive e cresce, felice, la nostra Trinacria!...